L’orgoglio di tutte le persone

Lascia un commento

30 marzo 2015 di matteoricciugatti

PRIDEDarsi la mano senza paura. Sedersi in cerchio e comunicare. Affrontare la sfida delle cose sconosciute e delle persone ostili. Mostrarsi con coraggio e sincerità. Usare la curiosità e l’ironia come armi contro il pregiudizio.

Pride7Tutto questo è quello che ci insegna il film britannico Pride, basato su una storia vera, scritto da Stephen Beresford e diretto da Matthew Warchus, uscito in Italia nel dicembre scorso, ma solo a marzo 2015 nei cinema spagnoli.

Pride2Un gruppo di gay e lesbiche londinesi nel 1984 decide di unire la propria lotta di rivendicazione con quella del piccolo paese di minatori di Onllwyn, in Galles, consegnando direttamente le loro donazioni per sostenere lo sciopero contro la politica repressiva del governo Thatcher. Con pazienza e determinazione le due comunità costruiscono un’alleanza che produrrà un incredibile forza di cambiamento.

Le persone della storia prendono consapevolezza dell’oppressione che tutt* subiamo da parte di questo sistema socio-economico, si avvicinano alle differenze dell’altra persona con empatia e assertività, senza nascondersi dietro agli stereotipi, e si immaginano un mondo che include e valorizza tutti i tipi di diversità: di classe sociale, d’età, di orientamento sessuale, di genere, di stato di salute.

Pride6Nel coming out con la sua famiglia del personaggio di Joe, si riflette l’inarrestabile potenza della necessità di partecipazione pubblica per costruire un mondo migliore: Joe, attraverso la lotta per l’uguaglianza e la conoscenza delle esperienze altrui, riconosce il vero se stesso, come gay e come persona.

Pride4

Joe con Steph

L’auto-ironica e matura determinazione di alcuni dei personaggi meno giovani sorprende ed entusiasma, distruggendo la vergogna e i modelli normativi di età e genere, creando balli di emozioni e lacrime di felicità.

la_ca_0901_pride

Sono andato a vedere questo film con tre compagni di Orbita Diversa, tutti e 4 gay, leggendo ancora una volta la parola PrideOrgoglio come specifica di un orientamento sessuale, e sono uscito con la sensazione di aver partecipato a una delle opere più arcobaleno, poliedriche e “orbitanti” di sempre: l’orgoglio è di tutti gli esseri umani, con le loro debolezze, le loro forze e le loro differenze.

TenAlgoOrgullo

Vorrei finire con il testo della canzone Bread and Roses (Pane e Rose), canto che esce dalle viscere a metà del racconto, inno delle donne lavoratrici all’inizio del Novecento, da una poesia di James Oppenheim.

PANE E ROSE

Mentre marciamo e marciamo nella bellezza del giorno, / un milione di cucine annerite, mille lucernari di fabbriche grigie, / sono inondate da tutto il fulgore che un sole improvviso dischiude, / per chi ci ascolta cantiamo: “Pane e rose! Pane e rose!” / Mentre marciamo e marciamo, noi ci battiamo anche per gli uomini, / perché sono figli di donna, e noi le loro madri. / Le nostre esistenze non saranno sfruttamento dalla nascita sino alla tomba. / I cuori patiscono la fame come i corpi, / dateci il pane, ma dateci anche le rose! / Mentre marciamo e marciamo, / innumerevoli donne morte, piangono, attraverso il nostro canto, / il loro antico lamento per il pane. / Il loro spirito stremato conobbe poca arte, poca bellezza e poco amore. / Si, è per il pane che combattiamo, ma noi combattiamo anche per le rose! / Mentre marciamo e marciamo, noi portiamo giorni grandiosi. / La riscossa delle donne significa la riscossa dell’umanità. / Non più chi si massacra di lavoro e chi ozia, / i tanti che soccombono alla fatica e i pochi che riposano, / ma la condivisione delle glorie della vita: / pane e rose! Pane e rose!

LGSM

Lesbiche e gay appoggiano i minatori.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: